SEZIONE RIFUGIO INVERNO 2009


INDICAZIONI PER ARRIVARE AL RIFUGIO

Si esce dall'autostrada a Mondovì e si seguono le indicazioni per Frabosa Soprana. Giunti a Frabosa Soprana inizialmente seguire le indicazioni per gli impianti sciistici della Malanotte, poi seguire le indicazioni per la frazione Lanza Serra. Si superano dei lavatoi, poi la strada si stringe; si prosegue fino ad uno slargo ove sorge la cappelletta di San Bartolomeo. SIETE ARRIVATI !!

 

STORIA

Nell'inverno del 1979-80 un gruppo di soci si trov˛ a trascorrere una settimana bianca nel rifugio FIE di Artesina. In quella vacanza trascorsa in perfetta armonia tra tutte le famiglie partecipanti, composte da anziani soci di radice escursionistica e soci campeggiatori nacque l'idea di costruire un rifugio UCAM. Molti si entusasmarono e l'esempio del CAMPEGGIO e dell'UCAM-MARE stava a significare che nulla era impossibile, anche se questa volta il problema da risolvere era ben pi¨ difficile e costoso.

Il Consiglio dette l'incarico a due soci, abituali frequentatori della zona, soggiornando tra l'altro in inverno con le loro roulotte a Frabosa Soprana, di informarsi se, nei dintorni, si trovasse qualche rudere da ristrutturare, con relativo terreno, a poco prezzo... per l'eventuale acquisto. La ricerca dette i suoi frutti: nel Comune di Frabosa Soprana in localitÓ Garacci, venne individuata una casa molto, molto vecchia, senza tetto, la quale possedeva solamente le quattro pareti, pareti costruite con pietre che mostravano i segni del tempo. Per˛ era in ottima posizione, al di sotto di una stradina sulla quale si trovava, poco distante, una Cappelletta, proprio sul fianco di una collina. Il terreno confinava con un folto bosco di castagne e roveri, una localitÓ veramente suggestiva. Dall'altro versante si poteva scendere, praticamente, con gli sci al piedi verso la cabinovia che da Frabosa Nuova portava alla pista detta della "Malanotte".

Pi¨ di 100 soci contibuirono, con ore di lavoro e tempo rubati alla famiglia, denaro e sacrifici, alla costruzione di questa importante opera. Durante l'anno 1980, e sino al luglio 1981, data d'inizio della costruzione del rifugio, si dette l'avvio alle iniziative necessarie per la ricerca dei fondi, alla progettazione della struttura, all'assolvimento di tutte le complesse pratiche burocratiche necessarie e a prendere contatti con un'impresa edile del posto, la quale avrebbe dovuto lavorare avvalendosi della collaborazione dei soci. I primi lavori portati a termine furono: demolizione del rudere, per il quale risult˛ impossibile ogni ristruttu razione, com'era stato previsto in un primo tempo. Si procedette quindi allo sbancamento, adoperando una ruspa, in modo da creare un piano per la nuova costruzione, poi un muro di contenimento a monte ed uno a valle, alfine di difendere il piano venutosi a creare.

Poi la costruzione e l'innalzamento delle prime colonne, la prima soletta, si partý quindi per l'innalzamento della struttura superiore e infine si giunse al tetto, alla vigilia della brutta stagione, soddisfatti di essere arrivati al termine del programma fissato. L'anno successivo non si poterono continuare i lavori avendo l'UCAM solo l'autorizzazione per la ristrutturazione della vecchia casa, ma non quella relativa alla sua completa costruzione ex novo. I lavori rimasero fermi sino al 1984 per l'intervento delle autoritÓ giudiziaria che ritenne abusivo il lavoro intrapreso, con profilo di carattere speculativo, dati i tempi...

Quindi nel 1984 pervenne l'autorizzazione con sentenza del tribunale per poter completare i lavori, assolvendo la SocietÓ da responsabilitÓ pecuniarie e penali. Per raggiungere lo scopo finale occorse rimboccarsi le maniche con tutti i mezzi a disposizione e sollecitare diverse forme di sottoscrizione per procedere nei lavori. La volontÓ tenace e lo spirito di solidarietÓ, consentirono in breve tempo il completamento dell'opera. Negli anni 1984 e 1985 furono costituite squadre speciali per l'esecuzione di determinati lavori: suddivisione dei locali e relativa intonacatura, con l'aiuto di una squadra di specialisti; altri soci realizzarono l'impianto idraulico, elettrico, la posa in opera delle piastrelle, la controsoffittatura del salone e delle cucine, indi i lavori di rifinitura esterna e interna, con la collaborazione generosa di tanti soci che si erano volontariamente offerti. Le finestre le costruý un socio il quale pretese prezzi veramente da amico.

Venne costruito un forno di ragguardevoli dimensioni, con relativa canna fumaria; inoltre realizzato un impianto di riscaldamento ad aria calda continua funzionante a gasolio (oggi a g.p.l.), mentre una bella stufa a legna troneggiava nel salone centrale. Furono inoltre creati, negli interrati laterali all'edificio, un vano per deposito sci, uno per un ufficio, uno per la cucina, uno per il forno e la caldaia, un deposito per la legna (che in seguito venne trasformato in saletta per la TV, musica e giochi). Attiguo a questo si trova un vano attrezzi e laboratorio per i lavori di manutenzione. All'esterno furono ricavate delle terrazze per adibirle a "solarium" ed anche, negli anni seguenti, un campo da bocce.

Il rifugio venne inaugurato il 21 luglio 1985.

Il RIFUGIO presenta le seguenti caratteristiche: 12 camere per 48 posti letto, ogni camera ha 4 posti letto con due letti a castello, una scaffale in metallo, una cassettiera, coperte. I servizi sono composti da 3 gabinetti per ognuno dei due piani, 2 docce con acqua calda continua, e un servizio a piano terra. 60 posti a sedere nel salone centrale forniti di ottime sedie e tavoli. Un calciobalilla, un ping-pong.

QUOTE SOCIALI GIORNALIERE PER CONTRIBUTO SPESE

PERIODO DELL'ANNO

NATI PRIMA DEL 01/01/2009

NATI DOPO IL 31/12/2008
NATI DOPO IL 31/12/2013
Da OTTOBRE a MAGGIO *
10 €.
5 €.
NESSUNA
Da GIUGNO a SETTEMBRE **
8 €.
4 €.
NESSUNA
       
* In questo periodo occorrono almeno 9 adesioni, cioè 90 €. giornalieri per copertura spese e servizi
** In questo periodo occorrono almeno 5 adesioni, 40 €. per copertura spese e servizi

REGOLAMENTO RIFUGIO (in formato PDF 103 Kb)

NEW VISITA IL RIFUGIO --> VIDEO (SWF FILE - 64 Mb) NEW

1_rudere.html
rudere

3_salone.html salone

4_cucina.html
cucina

         
4_cucina.html
c
ucina
5_corrid.html
corridoio

IMMAGINI
dal
RIFUGIO

6_camera.html
scala chiocciola
6_camera.html
camera