Sentieri in provincia di Genova

zona LINK alle ZONE AGGIORNATO

TERRITORIO DELLA ZONA
1 ZONA n°.1
AGO 2012
DA VARAZZE A VOLTRI E RELATIVO ENTROTERRA: CONFINE LA STATALE DEL TURCHINO
2 ZONA n°.2
AGO 2012
DA VOLTRI A SESTRI PONENTE: CONFINI LA STATALE DEL TURCHINO E QUELLA DEI GIOVI
3 ZONA n°.3
AGO 2012
ZONA DEI FORTI, VAL BISAGNO, MONTOGGIO
4A ZONA n°.4A
AGO 2012
DA GENOVA NERVI A RECCO OVEST
4B ZONA n°.4B
AGO 2012
DA RECCO EST A CHIAVARI FINO A CRINALE CON LA VAL FONTANABUONA
5 ZONA n°.5
OTT 2012
VAL FONTANABUONA, VALLE TREBBIA, VALLE D'AVETO VERSANTE TREBBIA
6 ZONA n°.6
OTT 2012
GRUPPO DEL MONTE ANTOLA
7 ZONA n°.7
AGO 2012
VALLE SCRIVIA - ROCCHE DEL REOPASSO
8 ZONA n°.8
AGO 2012
ENTROTERRA CHIAVARI, VALLE STURLA, VALLE D'AVETO VERSANTE SPEZIA
9 ZONA n°.9
AGO 2011
SESTRI LEVANTE, PUNTA MANARA E RELATIVO ENTROTERRA
10 ZONA n°.10
AGO 2011
SESTRI LEVANTE - MONEGLIA, E RELATIVO ENTROTERRA

Qualche spiegazione per la lettura delle tabelle

Come premessa è doveroso precisare che quasi tutti i sentieri menzionati in questa sezione sono presenti con maggiori informazioni sulla "Guida ai Sentieri della Provincia di Genova" edita da Studio Cartografico Italiano. La guida è in vendita nelle migliori librerie di Genova o presso la sede della F.I.E. in via La Spezia 58 rosso - tel 010 8606405.
Personalmente cerco, tenendomi in contatto con la F.I.E. (Federazione Italiana Escursionismo) e con personali escursioni, di mantenere aggiornate le informazioni sulla segnatura e percorribilità degli itinerari. Il territorio della provincia di Genova è stato suddiviso in 12 zone. In ogni zona non si trovano due sentieri con lo stesso segnavia, eccetto per il segno composto da tre cerchi pieni disposti a triangolo che indica un allacciamento tra due itinerari od una variante. Qualche eccezione avviene nella zona n°.2, perchè ho inserito alcuni sentieri del Parco Naturale di Marcarolo (Alessandria).
Nelle tabelle delle singole zone sono riportati un codice che si riferisce alla zona e al numero del sentiero secondo una catalogazione zonale curata dalla F.I.E., il luogo di partenza e di arrivo dell'itinerario, le ore di cammino per la sola andata, in genere in salita, la data dell'ultima segnalazione e pulizia dell'itinerario, la data dell'ultimo monitoraggio effettuato e le condizioni del sentiero/segnavia.
Le ore di cammino sono calcolate tenendo conto di un dislivello di 300-350 metri all'ora o di una velocità di marcia di circa 3 - 3,5 all'ora. Per ciò che concerne le condizioni degli itinerari occorre tener presente che sono velocemente mutevoli in brevi archi di tempo per la rapidità dello sviluppo della vegetazione, in special modo rovi, acacie e vitalba.

Per ciò che riguarda il giudizio sullo stato dei sentieri ci si riferisce sia al segnavia che al tracciato.

ATTENZIONE: il giudizio fa riferimento all'anno del monitoraggio.

OTTIMO indica segnavia perfetto e nessun significativo problema del sentiero.
BUONO indica la presenza di rari tratti in cui il segnavia può creare problemi.
SCARSO indica che in alcuni punti possono esserci problemi nel seguire il segnavia.
PALLIDO si riferisce alla difficoltà di seguire il segnavia in gran parte del percorso
SCONSIGLIATO o DA RISEGNARE se il segnavia è insufficiente per seguire il tracciato, o il percorso non è transitabile.
. . . . . . : indica mancanza di notizie sullo stato del sentiero DOPO IL 2001


Segnalazioni riguardanti lo stato dei sentieri sono molto gradite per tenere aggiornata la situazione, attraverso la nuova e-mail montagna@ucamgenova.org

 

indice
indice escursionismo